Un occhio vede, 

l'altro sente.

Paul Klee, pittore

Chi sono


Mi chiamo Elisa Picco. 


Sono 

Consulente di Immagine 

e Make Up Artist.

La mia storia

Dopo studi classici e la laurea in Lingue e Letterature Straniere, ho deciso di studiare make up presso l’istituto MBA - Making Beauty Academy di Milano e, successivamente, consulenza di immagine presso la sezione italiana di ESR - Ecole Supériore de Relooking, la più nota e importante scuola internazionale di consulenza di immagine. 

Ho sempre desiderato fare un lavoro estetico e creativo, ma ci sono arrivata durante la mia maturità, dopo aver accumulato esperienza di vita e professionale in altri ambiti. 

Sono stata, infatti, in ordine cronologico, hostess aeroportuale, traduttore, docente e formatore aziendale, esperienze che mi hanno arricchito e insegnato molto sul piano umano e culturale. 

Ho incontrato tantissime persone, ascoltato tantissimi racconti, mi sono confrontata con tantissime realtà. Reputo ciò un enorme privilegio che mi dà una marcia in più sulla strada della vita. 

Fin da bambina ho sempre avuto una forte attrazione e passione per le arti visive, l’arte, il cinema, la fotografia e la moda. Nessuno me la ha trasmessa, si tratta di qualcosa di innato, che proviene dal mio profondo. Questi interessi sono per me linfa vitale, mi aiutano ad affrontare la quotidianità e mi danno costantemente nuovi stimoli. 


Ho iniziato a interessarmi alla moda da adolescente, specie tramite le riviste di moda. Conservo ancora nella mia libreria le copie di Vogue acquistate negli anni '90, e una copia di Harper’s Bazaar americana, acquistata in aeroporto in partenza per la gita scolastica dell’ultimo anno di liceo. Contemplavo affascinata le foto artistiche di moda, veri e propri capolavori. 

Il mio stilista preferito è Gianni Versace, per il suo stile neoclassico ed elegante ma ricco di colori, mai banale ed estremamente creativo e rivoluzionario per i tempi. Lo associo ai miei anni liceali, alle campagne pubblicitarie con cui tappezzavo la mia camera, ricordo le stampe neoclassiche delle sue camicie, gli abiti decorati da spille dorate, la sua inconfondibile testa di Medusa. 

La mia passione per il trucco, disciplina a metà tra l’estetica e l’arte, è arrivata qualche anno dopo. 

Ho sempre amato abbinare i colori, e ho sempre amato usare i pennelli, che usavo per dipingere. Quando, quasi per caso, ho frequentato un corso di make up professionale presso la scuola MBA – Making Beauty Academy di Milano, mi si è ‘aperto un mondo’! 

Ho iniziato a truccare altre persone oltre a me, e – soprattutto – ho iniziato a tenere dei corsi e dei laboratori di make up, per donne appassionate e curiose, ma anche per pazienti oncologiche. Le donne che partecipano ai laboratori imparano a illuminarsi, escono dall’aula più fiduciose, più sicure, con un portamento diverso. Il make up, coi colori applicati dalle proprie mani sul proprio viso, costituisce una vera e propria terapia. Insegna a prendersi cura di sé e a riscoprirsi, rivela potenzialità sconosciute, aiuta a ricominciare. 

È un’attività straordinaria. 

Infine, mi sono imbattuta nella consulenza di immagine qualche anno dopo e di nuovo… mi si è aperto un mondo! 

Ho scoperto la possibilità di comunicare, cambiare e favorire il raggiungimento dei propri obiettivi tramite i colori, gli abiti, gli accessori. Ma, soprattutto, ho scoperto quanto la nostra immagine rispecchi la nostra interiorità, quanto parli di noi, del nostro background, del nostro modo di sentire, di affrontare la vita e di rapportaci agli altri. La nostra immagine, in un certo senso, rende visibile la nostra anima. E questo è bellissimo. 

Come per il trucco, anche occuparsi dell’abbigliamento, degli accessori e della propria acconciatura è terapeutico, infonde fiducia e sicurezza. 

E può influenzare positivamente chi ci osserva, o anche solo ci dà una rapida occhiata. Sì, perché l’idea di una persona su di noi si forma in una manciata di secondi, e un’immagine giusta può aiutarci significativamente. 

Da timida, so benissimo quanto la mia immagine mi possa aiutare quando incontro persone sconosciute o entro per la prima volta in un’aula. Un’immagine giusta mi toglie (un po’) d’impaccio e predispone positivamente gli osservatori, trasmette competenza e professionalità. 

Perché ho scelto proprio la consulenza di immagine?

Perché questa bellissima disciplina coniuga a perfezione la mia passione per il make up, la moda e i colori, il mio interesse per l'anima delle persone e la spinta a portare qualcosa di positivo nella vita di queste.

 

Inoltre...

Amo l'immagine, ma non vivo solo di immagine, ho tanti altri interessi!

Ho una passione per l'astrologia, che considero la nostra connessione all’universo. 


Nata sotto il segno del sagittario, sono attratta dal diverso e lo sconosciuto. Mi interessano le culture straniere, le religioni, le usanze e le tradizioni lontane dalle nostre. 


Guardo tantissimi film e ascolto musica.

Vivo con le mie due gatte, che adoro. 


Mi imbarazzo facilmente, sono scoordinata, ma mi sento estremamente a mio agio in acqua. 

Sono socievole e interessata alle persone, ma allo stesso tempo ogni tanto ho bisogno di stare sola e fare esperienze e viaggi da sola. 

Nello stile, come nella vita, procedo sempre per la mia strada.